Il teleobbiettivo dello squattrinato^_^


Sono aimè uno scattino della domenica… e pure squattrinato😀

Ma che fare quando hai in mano una compatta e una bellissima montagna si trova a circa 20km in linea d’aria da te?

Vai a comperare una reflex con teleobbiettivo? Troppo semplice (anche se sensato a patto di avere i quattrini)😀

Così ho deciso di prendere il buon binocolo (che aimé è compatto pure lui… è proprio na maledizione😦 ) che fortunatamente ha lenti nikon e da una visione spettacolare.

Cosa ho fatto con il binocolo? L’ho piazzato in maniera brutale davanti l’obbiettivo della compattina ovvio! (e qua giù le bestemmie dei fotografi). Se non altro ho potuto prendere un discreto ingrandimento della Meta ;D

Per far vedere i risultati ottenuti ecco qualche confronto. Purtroppo le foto senza binocolo le ho prese oggi che c’è un po di foschia ma è solo per mostrare le dimensioni.

Questa di seguito è la Meta (o monte Meta) scattata con la compatta senza zoomare (Per ingrandire la foto cliccate su di essa)

Adesso, invece, vi mostro la foto con il binocolo sull’obbiettivo

Simpatica non credete?😀

Ovviamente se cliccate sull’immagine e la ammirate al 100% noterete che la nitidezza si perde ma considerate che lo scatto  è avvenuto a mano libera con in una mano (che tremolava) il binocolo ed in un’altra (che tremolava) la fotocamera… che volete di più? Fissando almeno un supporto sul treppiede sarebbe stato un bello scatto :D   (notate al max della risoluzione che ho ripreso involontariamente due uccelli che ad occhio nudo ignoravo che esistessero ^_^ )

La vignetta è dovuta al fatto che a zoom minimo della compatta si riprende anche l’interno del binocolo😛

Ma non ero abbastanza contento… volevo qualcosa di più😀

Così ho provato lo zoom massimo.

Questa è la Meta con zoom 3x della compatta (il massimo ottico per la mia fotocamera)

Adesso la montagna è ben riconoscibile ma se proviamo a metter il binocolo dinanzi la fotocamera con zoom a 3x otteniamo la seguente foto (ovviamente è da considerare sempre che più si ha davanti un teleobbiettivo e più ogni micromovimento viene accentuato e la foto viene mossa)

Direi che posso ritenermi soddisfatto per la spesa affrontata :-P   (comunque spero che prima o poi avrò un gruzzolo per la reflex ma prima di tutto un bel treppiede😀 )

In conclusione non credo che nessuno ci abbia pensato prima di me; in fin dei conti il teleobbiettivo è proprio un grande binocolo innestato su una fotocamera :D   però è bello uguale provare certe cose e, dato che un binocolo si porta sempre nei trekking magari è utile sapere che in mancanza d’altro anche con la nostra compattina si possono fotografare elementi a grande distanza (pena il torcicollo e pose plastiche da fachiro in apnea per tenere allineati e immobili gli strumenti).

Questa voce è stata pubblicata in fotografia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...