Risotto semplice con la luganega del Trentino


Quando mio zio torna dal Trentino è solito riportare diverse leccornie della regione tra cui spèck, salumi vari e formaggi. Oggi ho utilizzato la luganega per condire un risottino al volo.

Vi scrivo la ricetta perché è venuto molto buono a mio gusto. Vi metto le dosi che ho usato per me anche se probabilmente dovrete aumentare un po’😀

INGREDIENTI:

  • 70g di riso originario (mi piace particolarmente per i chicchi piccoli. Potete comunque usare l’arborio o qualsiasi altra qualità specifica per risotti)
  • olio d’oliva per il soffritto (ho riempito il fondo di una terrina di terra cotta per una persona ma onestamente è un po’ troppo)
  • cipolla
  • 2 fette di luganega tagliata a dadini
  • parmigiano grattugiato
  • vino bianco
  • brodo di carne o dado granulare a sostituirlo

PROCEDIMENTO:

Il risotto è banale e sicuramente non rispetto i canoni  del risotto perfetto ma è un buon compromesso tra velocità e gusto🙂.

Portate ad ebollizione il brodo (di carne o di dado). Mettete in una terrina di terra cotta l’olio con la cipolla tagliata finemente e cominciate il soffritto a vostro gusto (io faccio soffriggere pochissimo). Quando ritenete la cipolla sia arrivata alla giusta rosolatura mettete il riso fatelo rosolare nell’olio. Quando il riso sembra attaccarsi versare un po’ vino bianco e girare continuamente.

Una volta che il vino bianco è evaporato potete cominciare a mettere il brodo a mestolini  controllando mentre si gira, piano piano e a fuoco lento, la cremosità del risotto. Continuate ad aggiungere brodo e a girare il riso durante la cottura. Talvolta controllate la salatura e regolatevi se aggiungere sale al brodo oppure al risotto. (Valutate che aggiungendo luganega e parmigiano grattugiato si aumenterà anche la salinità del risotto).

Quando il riso è quasi cotto (diciamo che mancano 3 o 5minuti) allora aggiungete i dadini di luganega e completate la cottura. A cottura terminata spegnete il fornello ed aggiungete il parmigiano grattugiato ed eventualmente una noce di burro per fare la mantecatura (tra olio abbondante e luganega che comunque aveva ceduto il proprio grasso ho evitato di mettere il burro… ma il burro ci va!!!😀 ).

Buon Appetito!!

 

Il risultato finale. Clicca per HD

P.S.

Questo è un risotto abbastanza semplice ma si può rendere più buono, ad esempio, aggiungendo al soffritto di cipolla la melanzana a dadini. Altra variante più classica potrebbe essere con lo zafferano. Essendo la luganega anche della zona Lombarda penso che nei risotti sia stata utilizzata con ampia fantasia, soprattutto fresca.😀

Questa voce è stata pubblicata in cucina, primi e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Risotto semplice con la luganega del Trentino

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...