Giorno della memoria


È un pianoro freddo, ricoperto di neve, dall’aria stantia e nebbiosa.
Ci si guarda dietro ma non c’è più un dietro, non c’è più un passato ne un futuro.
Ormai è stato commesso.

Si può solo ricordare, oggi e sempre,  la guerra e la morte degli innocenti tutti.
Eppure l’uomo dimentica gli errori della vita passata ogni qual volta una nuova e innocente vita, in nome di una guerra, viene spezzata.

— Giovanni Santostefano

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in pensieri, poesia, riflessioni, varie e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...