Il sasso sulla montagna)


ossidiane_da_smallQuando Raffaele mi ha detto che a Scodanibbio c’era l’ossidiana  e che anticamente il bosco veniva chiamato “Il colle della Luna”, nome preso dalle pietre della luna ovvero le ossidiane che rilucevano nelle notti di plenilunio, mi sembrava una cosa fantastica.

Un pezzo bello grande di ossidiana l’abbiamo anche esposto al museo, mi disse. Ma che ci fà l’ossidiana quì a Castel di Sangro? Non abbiamo vulcani e magari, a parte il fiume, neanche qualcosa che possa raffreddare in meniera repentina la lava per vetrificarla… a meno che da qualche parte non sia eruttato magma mentre c’era un metro di neve.

Scarica racconto

Scarica racconto

Fatto è che, se c’era ossidiana, volevo provare a cercarla… eh già, un sasso in mezzo alle montagne; per giunta nero e lucente come le foglie bagnate, cadute dall’inverno precedente. Cerca e cerca per il bosco  ma niente, solo appunto foglie marce, poggiate su un sasso o pezzi di legno marci anch’essi. In compenso però ho trovato tante selci bellissime (adoro queste pietre per quanto comuni) striate di rosso o di grigio ed anche una grigioverde.  Oltre a queste anche un frammento di dolomite ma niente ossidiana.

Così ho deciso di spostarmi su a Fonte Majure. Se c’è a Scodanibbio, c’è anche lì… per forza! Lì il terreno è aperto, non ci sono foglie cadute e per giunta qua e là la terra è arata. Inoltre la strada è un metro sotto il livello del suolo. Insomma mi piace vincere facile😀

Anche così, tuttavia, ricerche infruttuose fino all’altroieri dove ho finalmente notato due campioni di roccia che, a tutti gli effetti, sembrano essere ossidiana. Anche su un forum di “minerali” sembrano propendere per questa ipotesi: nera, lucide, con spaccature nette, aspetto vetroso e (ho provato su una bottiglia del succo di frutta) graffia il vetro. Dunque una piccola pietra della Luna. Raffaele dice che a Scodanibbio sono più grandi (questa è delle dimensioni di una noce) ma io sono comunque soddisfatto di averla trovata. Resta ancora il mistero del perché ci sia ossidiana in quella zona… e chissà cos’altro.

Questa voce è stata pubblicata in fotografia, natura, passeggiate e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...