Come fare un profumo per auto o per armadi


L’altro giorno stavo pensando ad un modo per costruirmi un profumo per auto. L’idea era di fare un “diffusore” con i profumi che mi piacciono di più ma soprattutto tanto economico e rapido da creare e sostituire con nuove fragranze.

Ho fatto tante prove, sperimentando vari sistemi ed alla fine ho trovato l’ideale: semplice, economico ed estremamente funzionale

Scarica l'ebook

Scarica l’ebook con la raccolta dei tre racconti d’avventura ambientati tra i monti d’Abruzzo

Ho usato infatti un filtro da té.😀 Talmente banali da essere perfetti: i filtri da té sono idrofili, naturalmente profumati della fragranza neutra del té e conservano a lungo un aroma. Inoltre si lasciano attraversare dall’aria e questo era l’ultimo requisito che mi serviva per definirli perfetti (almeno finché non studierò un metodo migliore… e via arbre magique.😛

Una volta preso un filtrino di té (io ne avevo alcuni scaduti che avrei dovuto usare per colorare una maglietta) vi ho spruzzato sopra un profumo che mi piaceva particolarmente. Dato che era un profumo poco costoso vi ho spruzzato sopra un’abbondante dose e l’ho lasciato asciugare al sole.

Sia il filtrino che le foglie di té hanno assorbito così il profumo. Dopo averlo lasciato all’aperto quel tanto che bastava per attenuare il profumo troppo forte, l’ho messo in auto (ora vi spiego come).

Innanzi tutto devo dire che per il filtro imbevuto di Pino Silvestre, da cui ho simulato molto bene un alberello classico, è bastato lasciare evaporare il profumo mentre un altra fragranza ho dovuto lasciarla all’aperto per una notte, altrimenti in auto sarebbe stato troppo forte.

Veniamo all’auto, il filtrino può essere lasciato da qualche parte in auto (occhio che gli olii essenziali del profumo possono ungere, quindi non poggiatelo su superfici che possono assorbire gli olii e soprattutto poggiatelo sempre su un pezzo di pellicola o cose simili) ma il metodo che dà il meglio di sé è quello di prendere il filtrino e stringerlo delicatamente in una delle bocchette dell’aria condizionata. Grazie a questo, il flusso d’aria attraverserà il filtro profumato e diffonderà l’aroma all’interno dell’abitacolo.

Con le dovute precauzioni (evitando il contatto con cose che possono macchiarsi) potrete appende i filtri in un armadio, così da profumare i vestiti e funzionano meglio dei profumi che si acquistano.

Io mi ci trovo bene… continuerò a sperimentare col fai da te😛

Questa voce è stata pubblicata in fai da te, guide, varie e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...