Chi sono


Mi presento,

mi chiamo Giovanni Santostefano e in queste pagine potrete trovare i miei pensieri e si potrà discutere di vari argomenti.

Mi piace passeggiare nella natura e soprattutto tra monti e boschi che sono il mio habitat naturale in quanto ho vissuto tutta la mia vita in paesi e città dell’appennino e ne amo gli odori, i sapori ed i colori.

Date un’occhiata alla sezione EBOOK, dove potete scaricare racconti gratuiti e navigare la mia libreria su Amazon.

button

Buona navigazione!

6 risposte a Chi sono

  1. Tommy ha detto:

    Grande Giovanni , proprio un bel sito , quando una persona ha veramente voglia di raccontarsi.
    Bella la storia del binocolo davanti la compatta .
    Diventerai qualcuno .

  2. giacomo ha detto:

    Ciao,
    sto cercando informazioni sulla virtualizzazione e sono capitato su tuo sito.
    Complimenti, sei molto bravo, io invece annaspo alla grande.
    Sgoogolo a piu’ non posso ma ognuno mi racconta un pezzetto del tutto e domande forse banali come la mia sono tra le righe ma nessuno le eplicita per bene per uno zuccone come me.

    Voglio virtualizzare il mio desktop per provare poi a creare piu’ macchine: web \ application \ db -server, insomma provare a creare una architettura a tre livelli (non certo per fare sito ma per capire q.sa in piu’)

    La mia domanda e’:
    ma quando virtualizzo una macchina cosa succede delle varie risorse: hd, cpu etc?
    ossia le varie applicazioni (i sistemi operativi che ci girano sopra + le applicazioni che ci girano sopra) si dividono le risorse in funzione delle necessita’ attingendo al 100% delle risorse oppure

    hanno accesso a solo la parte di risorse che io ho assegnato al momento della virtualizzazione?

    Non so se sono stato chiaro

    Ti ringrazio anticipatamente per la tua attenzione.

    giacomo
    giac123@hotmail.it

    • Ciao Giacomo,
      scusami per la tarda risposta. Purtroppo non posso rispondere con precisione alla tua domanda ma in generale diversi sistemi virtualizzati dovrebbero attenersi sia alle risorse assegnate in fase di configurazione che alle meccaniche interne della virtual machine. Poi suppongo dipenda molto anche dal tipo di virtualizzazione che applichi, poiché esiste anche un sistema di paravirtualizzazione come XEN in cui l’hardware non viene “virtualizzato” ma le singole istanze della virtual machine accedono direttamente all’hardware.
      Se per il tuo esperimento utilizzi tutte macchine linux puoi anche provare Linux-VServer, lo trovi descritto quì: http://www.programmazione.it/index.php?entity=eitem&idItem=45983
      Purtroppo ho sempre utilizzato solo VirtualBox per effettuare test di altri os che non volevo installare fisicamente o per test ad alto rischio. Quindi aimè non posso risponderti circa la distribuzione del peso delle CPU o altri particolari tecnici.
      In generale, comunque, con VirtualBox puoi impostare il numero di CPU da dedicare a quella particolare istanza di Virtual Machine come anche la quantità di RAM e la dimensione dell’hd virtuale (che consisterà in un file, possibilmente allocato dinamicamente, di cui imposterai la dimensione massima).

      Grazie della visita sul blog.
      Ciao!

  3. giovanni ha detto:

    Ciao Giovanni,
    quanto tempo!🙂 Sono il vecchio ksniffer di slacky.eu🙂
    Bellissime le foto. Sto scrivendo e magari potrei aver bisogno di una bella foto per la copertina del romanzo. Al limite ti contatto🙂 .

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...